Mag 17, 2017 - Senza categoria    No Comments

“Lettera a chi vuole morire” di Fortunato Cacco

Questo è un video molto particolare che avrei voluto fare da tanto tempo ma ho sempre rimandato perchè penso che certi argomenti siano “troppo” delicati per essere trattati con superficialità.
Cos’è cambiato?..ho visto come molti di voi il servizio delle iene sulla “blue whale challenge” (il gioco della balena) un macabro gioco russo che però sta prendendo piede in tutto il mondo (anche in italia si sospetta un caso..) che con le sue regole istiga al suicidio in 50 giorni  e mi si è letteralente gelato il sangue.
Le parole sono uscite di conseguenza…ed è dedicato a tutte quelle persone che nel silenzio di una stanza urlano dicono… “voglio morire” senza che nessuno riesca a sentirle.

perchè si può uscire dalla depressione!!!


Parole, voce e musica : 4tu© (Fortunato Cacco)
“Mi piacerebbe dirvi che la vita è bella sempre e comunque…ma vi direi una bugia….la vita è bella in certi film, in certe canzoni..in certe poesie…in certi frasi…in certe notti…già, ma “nelle altre?” …quando si spegne tutto e resti da solo con il tuo respiro che sembra non voler uscire più e gli occhi che perdono un punto di appoggio alla realtà ti fanno vedere quello che la testa cerca di tenerti nascosto….com’è la vita?…una merda ecco com’è la vita nelle altre notti…. Quelle notti che gli altri non riescono a vedere perché non sono per tutti…..fanno selezione all’ingresso e solo i più sensibili possono entrarvi…quelli che piangono, ridono, si emozionano, vivono..TROPPO…quelli totalmente dentro ai loro pensieri..quelli abbonati ai silenzi e agli angoli bui….quelli che pensano di non valere niente…quelli che vengono tenuti a distanza perché strani…quelli troppo insicuri per un mondo che vuole solo vincitori…..e gli altri?…fuori….fuori a parlare tra di loro e a dirsi che “i problemi veri sono altri, reagisci!!”…”…è un problema d’età..vedrai che gli passerà”…..”io alla tua età mica avevo tempo per deprimermi..”..”è colpa di internet!”…”è colpa della società”…..”trovati un lavoro e vedrai che andrà tutto bene!”…per poi finire sempre dopo con la solita frase..” era tranquillo, chi l’avrebbe mai detto…”
Lo so che dentro avete un inferno…lo so che in realtà ci provate in tutti i modi a farlo vedere…ma gli altri preferiscono girarsi dall’altra parte…preferiscono giudicare invece che cercare di capire come ci si sente..già,come ci si sente ad avere un martello che ti martella la mente…ogni ora ogni istante…ad avere un cervello  che perde…e ogni goccia batte inesorabilmente sul tuo cuore sempre più forte..sempre più forte..e il rumore aumenta sempre di più finchè non senti più niente…solo questa ossessione che cresce cresce cresce…e pensi che ci sia solo una soluzione per farlo smettere……solo una….
E adesso viene il difficile…convincervi che non solo non è l’unica ma è anche la più sbagliata…e potrei elencarvi tutte quelle cose che sento in tv, che leggo nei libri , nei giornali..tutte quelle opinioni dette da gente che ha studiato….ma la verità è che quel senso di vuoto che sentite dentro non lo colmerete mai del tutto…ve lo dice uno che ce l’ha da quando è nato  e ha passato un bel po’ di anni a guardarlo immobile senza mai capire quanto è fondo..finchè un po’ alla volta ho capito di essere un privilegiato perché a differenza degli altri che non hanno spazio (e neanche lo vogliono!) per metterci nulla …io ho un posto bello grande per tutto quello di buono ho incontrato, incontro e incontrerò lungo questo viaggio ..potrei farvi un elenco ma è tutto troppo soggettivo…a volte ho raccolto uno sguardo altre volte un ritornello arrivato al momento giusto..vi basti pensare che  quel vuoto sono quasi riuscito a colmarlo…..e il quasi fidatevi è un  gran bel risultato…del resto se fossi troppo rilassato non sarei quello che ha consumato  a forza di sospiri un cielo stellato!!
Quello che vi chiedo quindi è solo un po’ di fiducia..non nella vita ma in chi l’affolla..perchè sono contento e sicuro di dirvi che in questo mondo di merda c’è anche gente che merita il vostro amore e la vostra fiducia e sicuramente già li conoscete..sono quelli che non vogliono nulla in cambio e ci sono anche se li respingete.. ..…….fidatevi non di me che tutto sommato neanche mi conoscete, ma di loro sì..…permettetegli di riempire un po’ alla volta anche il vostro vuoto……….non ve ne pentirete….”

depressione rimedio

“Lettera a chi vuole morire” di Fortunato Caccoultima modifica: 2017-05-17T11:30:19+00:00da musica4tu
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento